Intervista

In un giornale l’intervista è un dialogo da cui far emergere le opinioni dell’intervistato. In questo senso dunque l’intervista è uno ▶️ scritto argomentativo.  Aldo Cazzullo la presenta così , come il dialogo da cui far emergere le opinioni dell’intervistato: «Un’intervista è riuscita se l’intervistato dice cose che non pensava di poter dire. Lui è in primo piano, non tu; anche se gli hai cavato fuori le parole, anche se hai dato loro colore. Se poi nella resa finale riesci quasi a sparire, se non per qualche incursione (…) ancora meglio. È questo il modo più onesto per l’intervistatore di fare buona figura. Eppure l’intervista resta un genere maledetto. E’ senza confronti il più difficile: l’editoriale e il commento nascono nella testa di chi scrive; il reportage e l’inchiesta richiedono molto lavoro, ma comunque l’autore ne è il padrone. Curare la pagina delle lettere, poi, è un divertimento: ne arrivano più di 200 al giorno, basta scegliere. L’intervistato è uno solo; e se sfugge, se non risponde, se non vuole o non può parlare, tu non porti a casa l’articolo»(*).

Esiste anche un’altra accezione di “intervista”. Nell’ambito delle Scienze umane, è  un colloquio scritto che una persona qualificata ha con una o più persone per ottenerne informazioni specifiche. Ecco come la definisce ▶️ l’Enciclopedia Treccani: «Nella ricerca sociale, mezzo di rilevazione di dati individuali; consiste nella raccolta, fatta da personale specializzato, di informazioni di natura prestabilita richieste a individui distribuiti secondo un apposito piano di indagine, in base a coordinate territoriali, anagrafiche, o all’appartenenza a determinate categorie».

(*) L’intervista secondo Aldo Cazzullo da “Introduzione”, L’intervista. I 70 italiani che resteranno. Mondadori Libri, Milano, 2017, edizione digitale

Interviste disponibili

Intervista. Archivio storico
  • Ancora sui social: club privato o servizio pubblico

    Ancora sui social: club privato o servizio pubblico

    Ancora sui social: club privato o servizio pubblico. Intervista a Stefano Quintarelli. Alterthink.it del 12 gennaio 2021 pubblica questa intervista a Stefano Quintarelli. Twitter aveva appena deciso… leggi tutto

  • La divulgazione storica

    La divulgazione storica

    La divulgazione storica. Il professor Alessandro Barbero in Statale a Milano. Cosa significa divulgare? Come si può conciliare accademismo e divulgazione? Qual è il ruolo… leggi tutto

  • La lunga ombra dell’Östpolitik

    La lunga ombra dell’Östpolitik

    La lunga ombra dell’Östpolitik. La logica della Östpolitik era «Wandel durch Handel», o «cambiamento attraverso la negoziazione», e sarebbe diventato un pilastro fondamentale delle successive… leggi tutto

  • La spesa pubblica secondo Elsa Fornero

    La spesa pubblica secondo Elsa Fornero

    La spesa pubblica secondo Elsa Fornero. Virus e virtù. Luigi Scorca intervista Elsa Fornero, economista, accademica. Vincoli di bilancio, disavanzo, tassazione: la dinamica dei conti… leggi tutto

  • Rosso di sera: un modello statistico di correlazioni

    Rosso di sera: un modello statistico di correlazioni

    Rosso di sera: un modello statistico di correlazioni. “Ogni tecnologia ha sempre portato con se la paura del suo utilizzo. Ma alla fine il mondo migliora”… leggi tutto

  • Dall’ebbrezza della libertà al domino delle Big Tech

    Dall’ebbrezza della libertà al domino delle Big Tech

    Dall’ebbrezza della libertà al domino delle Big Tech. L’Internet aperta e interoperabile degli inizi non esiste più. L’evoluzione della rete è caratterizzata da una forte… leggi tutto

  • Il codice etico sull’IA: storia di una discussione

    Il codice etico sull’IA: storia di una discussione

    Il codice etico sull’IA: storia di una discussione. Nel giugno 2018 la Commissione europea nominò un gruppo di 52 esperti (High-level expert group on Artificial… leggi tutto

  • Liliana Cavani

    Liliana Cavani

    Liliana Cavani. L’eredità del ’17. «L’antico sogno di uguaglianza, erede del cristianesimo e della Rivoluzione francese ebbe vita breve in Russia. Con Stalin, il totalitarismo».… leggi tutto

  • Carlo Rubbia

    Carlo Rubbia

    Carlo Rubbia. Cosa resta del ’17? «L’impresa della Luna fu un’avventura scientifica e tecnologica importante che trasse beneficio dalla competizione militare tra i due blocchi.… leggi tutto

  • Gillo Dorfles

    Gillo Dorfles

    Gillo Dorfles. Cosa resta del ’17? «Moltissimo, anche se la sua valenza simbolica non corrisponde più a ciò che allora si pensava dovesse diventare. Tutto… leggi tutto

  • Agnes Heller

    Agnes Heller

    Agnes Heller e l’eredità del ’17. «La Rivoluzione russa fu un colpo di stato orchestrato da Lenin. Ma il peccato originale che genera bolscevismo, fascismo… leggi tutto

  • Andrej Končalovskij

    indietro Končalovskij e l’eredità del ’17. «Di quell’era terribile non tutto è da buttare via. Tra i risultati positivi ci sono la fine dell’analfabetismo l’industrializzazione… leggi tutto

  • Fusione nucleare e autosufficienza energetica

    Fusione nucleare e autosufficienza energetica

    Cosa c’entra la fusione nucleare con l’autosufficienza energetica. Il fisico Piero Martin, che lavora all’esperimento Dtt: “La fusione sarà realtà tra 50 anni, prima serviranno… leggi tutto

  • Liberal Framework

    Liberal Framework

    Liberal Framework. Non è solo il fuso orario del Pacifico che mette Francis Fukuyama nella posizione di guardare i movimenti sociali in corso da una… leggi tutto

  • Nazionalismo e memorie tossiche

    Nazionalismo e memorie tossiche

    Nazionalismo e memorie tossiche. La guerra in Ucraina mette l’Europa davanti alle sue debolezze, la cui origine è nella trascuratezza dell’idea europea come progetto di… leggi tutto

  • Il pericolo dell’orrore virtuale

    Il pericolo dell’orrore virtuale

    Il pericolo dell’orrore virtuale. Umberto Eco intervista Tiziano Sclavi su Dylan Dog. Eco: «Vivendo in un’epoca di New Age, un fumetto come Dylan Dog non è una sorta… leggi tutto

  • La cura Trump è sbagliata

    La cura Trump è sbagliata

    Prodi: la cura Trump è sbagliata. “Non servono dazi ma più tutele”, “La politica non ha gestito il benessere. I populismi? Nessuno sbocco.” Intervista di… leggi tutto