Che carogna Ulisse con Penelope! Sapete tutti certamente che Odisseo (Ulisse, alla latina) arriva finalmente a Itaca dopo il suo lungo e doloroso viaggio di ritorno da Troia distrutta. È solo. Tutti i suoi compagni sono morti. Ha perduto tutto il bottino di guerra. È molto cauto quando mette piede sulla sua isola, perché, unico tra gli uomini, è sceso nel mondo dei morti, dove Tiresia, il veggente, gli ha preannunciato un ritorno drammatico alla sua casa.

Basta un clic per l’indice delle narrazioni in IC.

Narrazione: un curioso neologismo

Narrazioni poliedriche creole bastarde,
in una parola, contemporanee

Una “narrazione” che è in realtà un commento personale, una riflessione sull’Odissea nella traduzione di Rosa Calzecchi Onesti sul tema della pari dignità di uomini e donne.

Da anni infatti Itaca non ha più un re, e molti giovani principi, considerando Odisseo morto, aspirano al titolo, sposandone la vedova. Occupano permanentemente la sua casa, molestano tutti quelli che ci vivono: le ancelle, Penelope stessa, e Telemaco, figlio suo e di Odisseo, e Laerte, il padre di Odisseo. Tiresia racconta queste cose per mettere in guardia l’eroe che lo interroga.Leggi di più

Che carogna Ulisse con Penelope! Disegnate la mappa mentale del brano.

Scopri di più da ItalianaContemporanea IC

Abbonati ora per continuare a leggere e avere accesso all'archivio completo.

Continue reading